Ago2020
CILE COME TROVARE LAVORO E VIVEREVIVERE E LAVORARE IN CILE

Il Cile è uno dei paesi più ricchi di tutto il Sud America. I cileni ricevono discreti salari e per questo motivo, molte persone emigrano dai paesi limitrofi per vivere e lavorare in Cile.

Un altro motivo per cui potrebbe valere la pena trasferirsi in Cile è il gran numero e la diversità dei paesaggi che questo paese offre: valli, colline, spiagge, montagne, laghi, deserti e foreste.  

Un aspetto negativo che si nota immediatamente è che i suoi abitanti hanno difficoltà ad aprirsi con le persone che provengono dall’estero. I cileni sono generalmente molto più timidi quando hanno a che fare con gli stranieri. Ma una volta conosciuti sono disponibili e piacevoli.  

La società cilena è fondamentalmente chiusa e anche se i cileni si vantano di essere solidali ed ospitali con gli stranieri, a causa delle recenti ondate di immigrazione, c’è stato un aumento della xenofobia.  

In generale, però, il Cile non è un paese razzista, anche se è molto classista. La differenza tra i ricchi e i poveri è enorme ed il comportamento dei cileni è diverso a seconda della provenienza dell’immigrato. Tendono ad essere più aggressivi e ostili nei confronti delle persone dei paesi vicini, ma più amichevole con le persone provenienti da Europa e Nord America. A proposito, la maggior parte dei cileni non parla inglese.  

Il miglior posto dove vivere in Cile è il sud del paese, lì la gente è molto più amichevole che a Santiago, la capitale. Sicuramente come immigrati vi trovereste molto meglio nel sud, ma sfortunatamente, quasi tutto il lavoro è a Santiago.  

I prezzi dei prodotti alimentari sono relativamente alti in Cile. Strumenti e apparecchi di qualità costano più in Cile, che in Europa. Naturalmente, ciò presuppone che voi possiate effettivamente trovare articoli di ottima qualità.  

Se contate di mantenere lo stesso standard di vita che avevate in Italia, potreste scoprire che in Cile dovrete spendere molto di più.  

Il costo della vita non è economico, solo le cose che vengono prodotte nel paese e vendute nei mercati locali hanno  prezzi ridicoli (pesce, agnello e frutta). Tutto il resto a cominciare dall’affitto nelle grandi città è piuttosto caro.

Anche nel migliore dei casi ci si deve aspettare di pagare costi più elevati per la maggior parte delle merci per lo stesso livello di qualità, di quanto si pagherebbe in Italia. I costi dentali e medici possono essere leggermente inferiori, ma la qualità dell’assistenza sanitaria è discutibile e talvolta semplicemente spaventosa.  

Va poi sottolineato che la qualità della costruzione immobiliari nel paese varia da scadente a molto scadente. L’uso di sistemi di isolamento nelle regioni fredde è terribilmente scarso. Ciò comporta l’utilizzo di quantità eccessive di combustibile incluso il legno umido, per riscaldare gli ambienti, con conseguente inquinamento atmosferico che determina una delle peggiori qualità dell’aria al mondo.  

Nella maggior parte degli immobili la qualità di impianti idraulici ed elettrici è di livello notevolmente inferiore rispetto alle abitazioni medie comparabili in Italia. E spesso relativamente non sicuri. La frequenza degli incendi residenziali nel sud del Cile è spaventosa.  

La sicurezza è un grosso problema nelle città cilene poiché rapine e furti con scasso sono comuni. Il 49% della popolazione pensa che il crimine sia il problema principale del paese. Il 54% ritiene inoltre che dovrebbero essere applicate sanzioni più severe per coloro che commettono atti criminali.  

La maggior parte delle residenze private hanno livelli multipli di difese antifurto, cancelli sempre chiusi, reti e filo spinato sulle recinzioni esterne e inferriate, almeno alle finestre del primo piano. La polizia è essenzialmente incapace di risolvere la maggior parte dei casi e le sanzioni per i pochi ladri presi sono spesso ridicolmente leggere, con il risultato di costanti recidive. Questo vale soprattutto per la capitale e le città più grandi.  

Una delle cose a cui vi dovrete abituare se decidete di trasferirvi in Cile è la burocrazia. Dovrete fare scartoffie per tutto in questo paese; anche per la cosa più semplice del mondo sarà necessario andare da un notaio.  




Il Cile è un paese stretto e lungo che si estende dalle regioni tropicali fino a quelle subantartiche, pertanto  il clima risulta diversificato lungo tutto il territorio. A nord l’area desertica è caratterizzata da un clima arido durante tutto l’anno a causa della pressoché totale assenza di precipitazioni. Il centro del paese presenta un clima più temperato con punte massime di temperature da dicembre a febbraio, mentre nel sud troviamo stagioni piovose durante l’estate e abbondanti nevicate in inverno.  

Va inoltre tenuto presente che il Cile è un paese sismico. Praticamente ogni giorno si verifica un terremoto, anche se molte volte non sono percepiti dalla popolazione. I cileni sono molto abituati ai terremoti, poiché è il 4° paese al mondo con la più alta attività sismica.  

Basti solo ricordare che proprio in Cile a Valdivia, il 22 maggio 1960 si è verificato il terremoto più devastante mai registrato sul nostro pianeta. Il sisma di magnitudo 9.5 provocò uno tsunami di dimensione pazzesche, con onde alte fino a 25 metri.

Se pensate di poter trasferirvi e vivere in Cile facendo un lavoro di bassa qualifica, scordatevelo. Anche se gli stipendi in Cile sono più alti che nella maggior parte dell’America del sud, il salario minimo è molto basso, circa 400 $ e questo non è sufficiente per garantirvi una vita dignitosa.  

Se invece disponete di una buona specializzazione (ingegneria, IT, ecc.) gli stipendi sono adeguati, e vi permettono di vivere molto bene.   

Chi possiede una laurea tecnica europea, parla fluentemente inglese e spagnolo ha buone probabilità di trovare lavoro. Infatti sono stati recentemente varati dei programmi speciali per portare persone con competenze tecnologiche nel paese.  




Vivere in Cile, Pro:  

– uno dei paesi più stabili del Sud America

– paesaggi bellissimi

– salute e istruzione non sono gratuite ma sono più economiche rispetto ad atri paesi del continente, come ad esempio gli Stati Uniti

– ottime opportunità per fare business    

Vivere in Cile, Contro:

– scarse opportunità di lavoro

– livelli di criminalità elevati (soprattutto Santiago)

– paese altamente sismico

– società chiusa  

Il Cile è un buon posto dove vivere per i seguenti tipi di persone:  




1. Imprenditori  

Gli imprenditori sono spesso attratti in Cile per due cose; molte opportunità ma non molta concorrenza.  

Un dato comune nelle economie emergenti è la presenza di tutti i problemi da risolvere in termini di logistica, controllo qualità, ecc., ma non molte persone con il know how o le capacità per trovare una soluzione a questi problemi.  

Abbinatelo a uno stato di diritto relativamente chiaro (il che significa che se avete successo, non sarete taglieggiati dalle autorità locali in cerca di tangenti come in molti paesi dell’Africa, dell’Asia e dell’America Latina) e una buona percentuale della popolazione con un reddito disponibile molto più alto rispetto al resto del sud America e potete trarre le vostre conclusioni sul perché il Cile possa essere un posto molto attraente per un imprenditore.  

2. Fanatici degli sport d’avventura  

Il Sahara sarà il deserto più grande del pianeta, ma il deserto più secco di tutti è l’Atacama situato nel nord del Cile. In alcune parti del mondo, i deserti consistono fondamentalmente solo di sabbia e roccia, ma il deserto cileno di Atacama ospita anche saline, oasi fertili, popolazioni di fenicotteri, vulcani altissimi e un’intera catena montuosa fatta di cristalli di sale. Se siete un ciclista appassionato di mountain bike o vi piacciono le avventure off road, vi servirebbero alcune vite per esplorare il nord del Cile.

All’altra estremità sud del Cile, troverete, invece, la seconda area ghiacciata più grande al fuori dai poli.  

Di tutte le opzioni di sport d’avventura che il Cile ha da offrire, probabilmente le due meno pubblicizzate sono il surf e lo sci che si possono fare nelle regioni centrali del paese.  

Se l’idea di navigare in Cile sembra assurda perché pensate che sia troppo freddo, ripensateci. La temperatura media dell’acqua al largo delle coste del Cile è quasi identica alla temperatura media dell’acqua al largo delle coste della California.  

Le stagioni invernali sono relativamente brevi, ma nulla batte lo sci da fondo nell’emisfero australe a luglio.  

3. Coloro che apprezzano i diritti di proprietà e le libertà personali  

Una delle cose più belle della vita in Cile è che fuori dalla capitale di Santiago, le persone possono praticamente fare tutto ciò che vogliono, purché non danneggino i diritti di qualcun altro.  

In molte paesi dell’ Europa e del Nord America, sembra che funzionari comunali, usl, polizia, e migliaia di altri soggetti vi dicano, sempre, cosa potete e non potete fare non solo su suolo pubblico ma anche all’interno della vostra proprietà privata. Basti pensare a quanti permessi e documenti bisogna ottenere solo per una piccola modifica della vostra abitazione.      

ultimo aggiornamento 24/08/2020