SLOVENIA

La Slovenia è un piccolo stato, che non raggiunge nemmeno le dimensioni della Lombardia, conta appena due milioni di abitanti e la sua capitale è Lubiana. Scegliere di trasferirsi a vivere e lavorare in Slovenia non è una cosa molto comune.

Il paese è molto verde, dove la natura la fa da padrona e uno degli aspetti positivi dell’emigrazione in Slovenia è la possibilità di avere le Alpi a portata di mano. E’ la meta ideale per gli amanti degli sport di montagna; lo sci e l’escursionismo, infatti, sono due delle attività più popolari fra gli sloveni.  

La Slovenia ha delle buone infrastrutture, le strade sono nuove e ben tenute. La cosa negativa è lo scarso sistema di trasporto pubblico. Senza macchina non andrete molto lontano.  

In generale, non è un paese pericoloso o violento. Quasi il 90% dei reati che vengono denunciati alla polizia sono per furto, quindi dovrete solo fare attenzione solo alla vostra borsa e ai vostri effetti personali. Mentre i casi di violenza e criminalità sono molto bassi. Tutti possono passeggiare nel cuore della notte senza alcun problema.  

L’assistenza sanitaria è gratuita anche se è molto lenta e potreste aspettare per un’operazione anche più di un anno. Ma, del resto, in Italia non è che siamo messi molto meglio. Anche l’istruzione è gratuita a gli asili nido sono sovvenzionati.  

Anche se è un paese tutto sommato povero il costo della vita non è cosi basso come potrebbe sembrare, inoltre, gli affitti ei prezzi delle case sono molto, molto alti e i giovani rimangono con i genitori fino ai 30 anni o addirittura per tutta la vita. Non è insolito che 3 generazioni vivano sotto lo stesso tetto.  

Una delle cose peggiori del vivere in Slovenia è senza dubbio il tempo. In un anno ci sono più di 150 giorni di pioggia, il che significa che quasi il 50% dei giorni piove. Le temperature medie estive sono di 21ºC, mentre quelle invernali si aggirano attorno allo 0ºC.  

Per quanto riguarda il cibo va detto che la cucina tipica è una combinazione di molte specialità regionali con un tocco di sloveno. Il paese, inoltre, confina con l’Italia per cui i nostri sapori sono presenti nella maggior parte dei piatti.  

Le persone sono fantastiche e molto disponibili nei confronti degli stranieri, anche se non sono così calorose o estroverse come gli italiani, ma molto più di tedeschi o svedesi. Logicamente per integrarsi appieno nella società sarebbe necessario conoscere la lingua, ma lo sloveno è particolarmente difficile. Va però detto che molte persone conoscono l’inglese.  

Per quanto concerne il lavoro, sappiate che il tasso di disoccupazione in Slovenia è abbastanza basso, siamo attorno al 6,5%, mentre lo stipendio medio si aggira sui 1.000 €.  

La domanda è: si può davvero trovare un lavoro in Slovenia? Se non lavorate nel campo IT e non conoscete la lingua, dubito fortemente che potreste trovare un impiego, a meno che non abbiate qualche aggancio in loco.  

Se invece, conoscete lo sloveno potreste trovare lavoro ed il tipo di lavoro che troverete sarà proporzionale alle vostre abilità linguistiche. Tenete, inoltre, presente che le tutele del posto di lavoro sono limitate e gli stipendi sono più bassi rispetto agli altri paesi dell’Europa occidentale.  

Vivere in Slovenia, pro:    

  • Vicinanza a molti paesi europei: Austria, Croazia, Ungheria, Italia, Germania, Serbia, Repubblica Ceca, Slovacchia e Svizzera  
  • Infrastrutture. La copertura Internet è ottima (lo stesso vale per i cellulari), le strade sono buone, e gli aeroporti sono collegati con la maggior parte dei maggiori aeroporti europei  
  • Natura splendida, (Alpi, costa adriatica, colline carsiche, ecc). Presenza di molto verde, acqua non inquinata e aria pulita  
  • Servizi pubblici buoni. L’assistenza sanitaria è di alta qualità e gratuita, istruzione gratuita.  
  • Paese molto sicuro (per quanto riguarda praticamente ogni aspetto)  

Vivere in Slovenia, contro:  

  • Situazione economica. Difficoltà a trovare lavoro e stipendi bassi 
  • Lingua difficile da imparare e pressoché inutile al di fuori della Slovenia 
  • Burocrazia presente ovunque  
  • Costo degli affitti elevato, soprattutto a Lubiana   

In conclusione, la domanda che molti si pongono è se sia meglio trasferirsi in Slovenia o in Croazia?

La Slovenia è più ricca, più prospera, ha un indice di libertà migliore, un’aspettativa di vita più alta e un PIL pro capite più elevato. E’ una nazione pulita, ordinata e le persone spesso conoscono tre lingue.  

Invece la Croazia è più calda, più soleggiata e la sua costa è infinita e fantastica! E’ molto più grande e ha, pertanto, più da offrire e la lingua croata è leggermente più semplice dello sloveno.  

In definitiva i due paesi, a mio avviso, si equivalgono. Ma nel complesso la vita in Slovenia non è male. Dipende da quali sono le priorità nella vostra vita, se cercate una vita tranquilla e familiare, allora è un buon posto in cui vivere, ma se state cercando una soluzione lavorativa direi che non è il posto giusto dove trasferirsi.  

ultimo aggiornamento 12/07/2021